Google+ Followers

giovedì 2 agosto 2012

tra le idee... di lavoretti da fare






CONFEZIONATE UNA TENDA La tenda che vi presentiamo è un’esercitazione di cucito e un’occasione per scoprire in voi una vocazione artistica alla pittura.
Occorrente e dimensioni della tenda (e quindi il quantitativo di tessuto occorrente) dipendono dalle dimensioni della finestra. Nel nostro caso abbiamo usato come riioga il classico bastone ottocento con la tenda montata con anelli. Misurate quindi dal bastone ad un paio di centimetri da terra. A questa misura aggiungete cm 25 di orlo al fondo e cm 6 di orlo in alto. La misura della larghezza della finestra può essere raddoppiata o triplicata se si desidera la tenda molto ricca: nel caso della tenda dipinta a mano è preferibile che la tenda sia piuttosto tesa, per mettere in evidenza la parte dipinta. Nel caso della nostra finestra (altezza cm 2,75, da terra al bastone; larghezza del bastone m 2,80) il tessuto occorrente per la tenda è di m 6 di tela alta cm 180. Occorrono anche m 3,60 di fettuccia di cotone alta cm 4. Dipingete la tenda con colori speciali per dipingere su tessuto, che potrete trovare nei negozi specializzati.
Confezione Tagliate a metà la metratura del tessuto in modo da ottenere due teli di m 3 di lunghezza ciascuno. Unite i due teli a sopraggitto seguendo la spiegazione data all’inizio della lezione a questo proposito unendo le due cimose del tessuto.





Stirate appiattendo bene la cucitura ed eseguite in fondo all’ orlo di cm 24 con cm 1 di ripiego, fissandolo con una cucitura a macchina; l’orlo in alto risulterà di cm 5 finito (fig. 1A e B). Se avete eseguito la tenda a pannello semiliscio (fig. 1A) imbastite la fettuccia sul rovescio della tenda a cm 1 dal margine superiore e cucite a macchina lungo il margine inferiore della striscia, fissando con una sola cucitura la fettuccia e l’orlo alla tenda; questa cucitura terminerà verticalmente agli estremi. Ripassatela due volte per renderla ben solida. Fissate ad intervalli di cm 12-15 l’altezza della fettuccia alla tenda, mediante un insieme di cuciture diagonali e verticali; eseguite ciascuna cucitura in un sol pezzo, senza rompere il filo. La fettuccia resta libera ad intervalli, così da poter offrire presa alla pinza che unisce la tenda agli anelli. Se avete scelto il tipo di tenda più ricco (fig. 1 B) suddividete i centimetri che avanzano dalla misura di larghezza della finestra, per formare dei cannoncini, cioè due pieghe che guardano da parti opposte, così da distribuire meglio la ricchezza della tenda. Il numero di questi cannoncini dipende dalla quantità di stoffa in più oltre la misura della larghezza-finestra. Ogni cannoncino abbisogna di cm 10-12 in totale per formare due pieghe di circa cm 5-6 ciascuna. Eseguite le pieghe dei cannoncini alla distanza stabilita ed imbastitevi sopra la fettuccia, seguendo le stesse regole spiegate per l’applicazione sulla tenda liscia. È ovvio che l’insieme di cuciture diagonali e verticali va eseguito proprio sul rovescio di ogni cannoncino, così da fissarlo ed irrigidirlo. Con il lavoro così eseguito la parte a pieghe della tenda non avrà tendenza a cadere verso il basso.








Nessun commento:

Posta un commento